SCOPRI COME SENTIRTI SGONFIA E LEGGERA ANCHE SE SEI IN MENOPAUSA E TRA ALLENAMENTI IN PALESTRA, DIETE A BASE DI BISCOTTI MAGICI E ‘PACCHETTI’ DI MASSAGGI, LE HAI PROVATE DAVVERO TUTTE E PENSI CHE ORMAI NON CI SIA PIU NIENTE DA FARE

Vuoi anche tu come Paola eliminare per sempre la ritenzione dalle tue gambe e sentirti finalmente sgonfia e leggera, senza allenamenti folli, diete a base di aria e pacchetti low cost fatti dalla ragazzina appena uscita da scuola?

Se la tua risposta è SI, allora in questo articolo c’è scritto tutto quello che devi sapere per cambiare finalmente le carte in tavola!

Anche tu,
– ti sei iscritta in palestra e hai chiesto al tuo personal trainer di farti una scheda tosta per rimetterti in forma in meno tempo possibile?
– ti sei fatta consigliare una dieta con beveroni e biscotti dietetici che sostituiscono i pasti?
– hai acquistato un pacchetto di massaggi in promozione sperando di vedere subito dei risultati?

Non preoccuparti, perché non sei l’unica.

Anche Paola, come te, ha pensato di risolvere il suo problema di ritenzione alle gambe provando tutte queste soluzioni.

A Febbraio si è iscritta in palestra e ci andava 3 volte a settimana. Non si allenava da anni, ma questa volta voleva davvero fare qualcosa per migliorare il suo corpo.

In più, sapeva molto bene che nella sua alimentazione c’era qualcosa di sbagliato: si concedeva troppi sgarri e a volte non si sedeva nemmeno a tavola, ma sgranocchiava qualcosa tra un impegno e l’altro.

Così, dopo aver visto una pubblicità su dei biscotti dietetici, ha deciso di comprarli. Le hanno detto che un biscotto a base di “gomma” e “cartone” (il sapore era quello) sostituiva un pasto.

Era perfetto per lei che non aveva mai tempo durante il giorno!

Sperava davvero di stare meglio. Anche perché non ne poteva più di uscire di casa con quelle calze del terrore super aderenti per sentire meno male! Ma . . . non ne poteva proprio fare a meno.

C’erano giorni in cui non se le metteva e arrivava a casa la sera con degli zamponi al posto delle gambe!

La situazione era diventata davvero pesante.

Si era impuntata: non saltava nemmeno un allenamento in palestra e se ci riusciva, faceva più esercizi rispetto a quelli che c’erano scritti nella scheda; a pranzo e a cena mangiava quei biscotti “magici” (risparmio di dire quello che penso).

Ma c’era un problema: si guardava allo specchio e si vedeva un po’ più asciutta, quello si, ma quando saliva sulla bilancia la lancetta era ferma allo stesso punto.

Per l’impegno che ci stava mettendo si aspettava di vedere molto di più.

Anche perché continuava a sentirsi gonfia e pesante e a mettere le calze prima di uscire di casa.

Era confusa, le si era acceso un campanellino in testa, ma il suo personal trainer la tranquillizzava dicendo che era normale, perché in realtà stava mettendo su della massa.

E per quanto riguarda il gonfiore e la sensazione di pesantezza? Beh, per quello non doveva preoccuparsi: con quei biscotti si sarebbe sentita sicuramente più sgonfia ed energica nel giro di poco tempo.

I giorni passavano ma non cambiava proprio niente.

Così Paola ha provato un’altra soluzione ancora. Vicino a casa sua, c’era un centro estetico che proprio in quel momento aveva fuori una promozione: 10 massaggi + 2 in omaggio ad un prezzo bassissimo. Perché non provare?

Ha acquistato il ‘pacchetto’ pensando di vedere subito il miglioramento.
“Mi alleno, mangio poco e faccio massaggi, cosa posso fare più di cosi?”

In realtà quei massaggi non avevano nessun effetto sul suo corpo. Certo, usciva dal centro che si sentiva più rilassata, ma lei non voleva quello. Il suo problema era un altro.

Era un po’ dubbiosa, anche perché era seguita da una ragazza alle prime armi che era da poco uscita dalla scuola.

Insomma, la situazione non cambiava.

Era demoralizzata.

Ha pensato addirittura che il problema fosse lei e che forse non c’era più niente da fare. Forse dopo la menopausa, il suo corpo non poteva più migliorare e quindi doveva rassegnarsi . . . PER SEMPRE.

Per un po’ ha chiuso con tutto: niente più palestra, niente più biscotti “magici” e niente più massaggi.

Sembrava aver perso del tutto la speranza.

Fino a che . . . ha provato quella che lei ha chiamato “l’ultima spiaggia”.

Si è affidata a me e al Metodo GambeLeggere.
Ha letto alcuni miei articoli ed è rimasta stupita perché, a differenza di quello che aveva sentito dire in giro fino a quel momento, io non parlavo di allenamenti folli, di biscotti sostitutivi dei pasti e nemmeno di pacchetti di massaggi.

Anzi, parlavo proprio di tutto il contrario.

Se soffri di ritenzione, non devi

– ammazzarti in palestra 3 volte a settimana, perché non fai altro che peggiorare la tua situazione. I muscoli si contraggono e ti vengono fuori due mattoni duri come dei sassi al posto delle gambe;

– mangiare biscotti “magici” al posto di un bel piatto di frutta e verdura e sperare di perdere peso. Purtroppo certi elementi come Vitamine e Sali Minerali, li trovi solamente negli alimenti “originali”, per capirci! I biscotti o i beveroni non sono “naturali”, ma hanno dentro delle schifezze;

– acquistare pacchetti di massaggi in un centro a caso e sperare di ottenere il corpo di una top model. Questo perché se vuoi risolvere un problema devi fare dei trattamenti studiati su misura per te, non dei massaggi generici. Devi scegliere un Istituto specializzato con del personale qualificato che segua un Metodo testato negli anni e che abbia la garanzia “Soddisfatti o rimborsati”.

Queste 3 cose, se unite insieme, sono in grado di trasformare il tuo corpo.

Paola aveva capito quello che doveva fare, ma non lo faceva nel modo giusto.

Quando ha iniziato a seguire il Metodo GambeLeggere ha capito il perché di molti suoi dubbi e soprattutto, ha capito che . . . UNA SOLUZIONE PER LEI C’ERA!

Segue il Metodo GambeLeggere da circa 2 mesi e ha perso ben 4 centimetri nelle gambe.
Si, proprio così, senza ammazzarsi in palestra e senza mangiare dei biscotti miracolosi.

Oggi si sente meglio: è più sgonfia e le sue gambe sono più leggere. Quando esce di casa non ha più bisogno di infilarsi quelle calze del terrore e quando arriva a sera non sente più quel male insopportabile.

In un certo senso, la sua autostima è cresciuta e si sente più sicura di sé e . . . più desiderata. Per noi donne questo è davvero importante!  Sei d’accordo con me?

Paola con il Metodo GambeLeggere ha raggiunto dei risultati strepitosi.

E tu?
Se anche tu vuoi eliminare per sempre la sensazione di gonfiore e pesantezza dalle tue gambe, allora clicca sul link qui sotto!

metodogambeleggere.it

 


Sentiti leggera come una piuma!
A presto,
Jenny

iWell Estetica – Via Laghi, 69/7, Faenza, 48018 (RA) – Tel. 0546 697516

Scrivi una risposta

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

venti − tre =